Padre Daniele Badiali

...ogni giorno partirò!

Home
padre Daniele Badiali - servo di Dio

...ogni giorno partirò

E-mail Stampa PDF

Padre Daniele Badiali (1962-1997)

è un sacerdote della diocesi di Faenza-Modigliana,

che ha svolto il suo ministero in Perù nelle
missioni dell'Operazione Mato Grosso,
fino al giorno della sua tragica uccisione,
il 18 marzo 1997.

Il processo di beatificazione e canonizzazione del
servo di Dio
è iniziato il 20 marzo 2010 e la fase diocesana si è
chiusa il 19 ottobre 2014 continuando ora a Roma.

Celebrazione anniversario in Diocesi

In cammino con p. Daniele.
Nell’anno del sinodo dei giovani il segno del camminare insieme dietro la Croce è la proposta per ricordare e continuare a vivere sui passi della carità di Gesù insieme a un giovane prete testimone del Vangelo che ha offerto la sua vita in missione.
La croce bianca di p. Daniele (quella da viaggio!) da Ronco raggiungerà l’assemblea sinodale del 10 marzo, passando per l’Ara Crucis e rimarrà in seminario tutta la settimana.
Mercoledì 13 marzo la croce sarà alla casa del clero per il ritiro del clero che sarà caratterizzato dalla figura di p. Daniele.
I ragazzi  dell'Operazione Mato Grosso organizzeranno un campo di lavoro durante la settimana e al termine l’appuntamento sarà per tutti in seminario domenica 17 marzo per portare la croce in cattedrale dove, dopo una piccola meditazione con testimonianze, sarà celebrata la Messa nell’anniversario della morte. Al termine la croce sarà riportata in chiesa a Ronco. Canteremo con le parole di p. Daniele "se volare vorrai la croce porterai, col sorriso andrai, io ti aspetterò".
Nel cammino e in cattedrale ricorderemo la figliolanza di p. Daniele verso p. Ugo de Censi, fondatore dell'Operazione Mato Grosso, morto a 94 anni nello scorso dicembre a Lima (vedi in rassegna stampa gli alrticoli, in particolare quello di Gerolamo Fazzini) "Chiamati alla gioia" sulla via della croce e sui passi dei testimoni di santità.
Buon cammino!
don Mirko Santandrea,
vice postulatore della causa di beatificazione del servo di Dio p. Daniele Badiali.


Padre Daniele, con la sua vita ci ha mostrato un sentiero per incontrare Gesù il Signore, per annunciarLo, per camminare nella Chiesa, per educare con efficacia, per impegnarci nel mondo a favore dei più poveri.
Proprio per questo, la nostra Chiesa di Faenza-Modigliana, impegnata nella preparazione e nell’ormai prossima celebrazione del Sinodo diocesano dei giovani, lo sceglie come modello fulgido.
Desideriamo proporlo come esempio di giovane che: cerca con inquietudine Dio, lo segue, lo serve, gli obbedisce, lo ama, imparando a morire ogni giorno.
Il suo itinerario spirituale deve diventare il nostro percorso e quello dei giovani di questa Diocesi, che ha dato i natali a Padre Daniele.

dall' omelia di Mons Mario Toso, 18/03/2018


Il vescovo Mario Toso saluta Papa Francesco al 
termine dell'udienza generale del 18 ottobre 2017
e gli consegna il libro con la storia di Padre Daniele Badiali

Papa Francesco

sito in costruzione

Ultimo aggiornamento Martedì 05 Marzo 2019 23:38  

Preghiera

Preghiera
Ti ringraziamo, Padre onnipotente, per aver donato a noi e alla Chiesa il tuo servo P. Daniele e per averlo guidato sulla via della verità e dell’amore a seguire Cristo tuo Figlio. Per servire più da vicino Gesù nei piccoli e nei poveri e farli incontrare con il tuo amore di Padre, egli si...
Leggi tutto...

Evidenza

il Signore ha avuto tanta bontà con me oggi_
Immagine

Carissimo P.Ugo provo una gioia grande nello scriverti in questo momento solo per dirti che il Signore ha avuto tanta bontà con me oggi… Mi ha... Leggi tutto...

Lettera

P.Ugo nell'ordinazione
Carissimo Daniele,in questi giorni il ricordo di te diventa continuo, insistente.La data del 22 giugno è stampata chiara nella mente … qui con i nostri ragazzi e la gente..di San Luis per il loro parroco faremo una S. Messa di “appoggio” per...
Leggi tutto...

Testimonianza

Diamo ai giovani un Sinodo su misura delle loro do...
<<Mi dà fastidio la sicurezza di chi cerca di consolare parlando con estrema facilità del paradiso, come se mangiasse un piatto di spaghetti. Non sopporto la banalità di risposte “teoriche” di fronte alla morte>>. Chi scrive è...
Leggi tutto...